Donatella e Paolo Mignardi sono tra i nostri più affezionati donatori da quasi 5 anni. Hanno cominciato a sostenerci come imprenditori di una importante realtà commerciale di Ferrara e continuano ad aiutarci ancora, pur non essendo più in attività.

Paolo come hai conosciuto la nostra realtà?

Attraverso un socio della cooperativa, Gianni Bezze. Conoscevo Gianni fin da quando eravamo ragazzini. È stato il mio istruttore di nuoto ma da qualche anno ci eravamo persi di vista, finché un giorno ci siamo incontrati nuovamente per motivi professionali e abbiamo ricominciato a frequentarci. Gianni mi ha parlato di Roberto, suo figlio, raccontandomi delle difficoltà quotidiane dei genitori con un figlio autistico e del progetto della costruzione di un Centro di accoglienza per i ragazzi con questo tipo di disabilità.

Abbiamo ascoltato con molto interesse l’esperienza di Gianni – ci rivela Donatella, sorella di Paolo – e il suo racconto ci ha davvero colpito, tanto da decidere di aiutare I frutti dell’albero con donazioni periodiche affinché possa raggiungere l’obiettivo al più presto.

Sono tante le associazioni ferraresi impegnate in cause altrettanto nobili, cosa vi ha spinto a scegliere la nostra?

Sicuramente la conoscenza diretta di Gianni e la fiducia personale nei suoi confronti! Sono tante, infatti, le associazioni che nel corso degli anni ci hanno chiesto, o ci chiedono, dei contributi e, pur certi della buona fede di tutte, abbiamo preferito sostenere un’organizzazione il cui operato possiamo toccare con mano grazie alle conoscenza diretta. Guardare negli occhi il beneficiario e sapere cosa sta facendo dei tuoi soldi è importante per un donatore.

Il vostro sostegno si esprime anche con la presenza alle varie iniziative che organizziamo durante l’anno: Donatella, hai partecipato recentemente anche ad uno dei nostri pranzi di raccolta fondi…

Sì, nel mese di settembre. Sarebbe venuto anche Paolo ma… non c’erano più posti disponibili! È stata una bella esperienza perché ho potuto conoscere anche altri ragazzi della cooperativa e i loro famigliari: ho capito quanto sia difficoltoso per le famiglie prendersi cura di ragazzi con disabilità così importanti. La costruzione del Centro sarà un valido sostegno anche per le famiglie, non solo per i ragazzi.

Se la vostra esperienza come donatori de I frutti dell’albero è positiva, la consigliereste anche ad altri imprenditori, ad altre famiglie o ad altri cittadini?

Lo facciamo già! Parliamo spesso della cooperativa con i nostri conoscenti e amici perché sappiamo quanto sia importante il passaparola per promuovere iniziative così importanti come la vostra.

Non smetteremo mai di ringraziare Donatella e Paolo che, insieme a tutti gli altri nostri donatori, stanno rendendo concreto il sogno della costruzione del Centro per ragazzi disabili. Grazie di cuore!

Ricordiamo che è possibile donare anche online con carta di credito attraverso il nostro sito, a questa pagina –> dona ora

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *